Incredibbbbile

Nonostante il mese di ottobre sia un mese critico per i blogger (così almeno dicono) oggi mi sento in vena di scrivere 🙂 Oggi giornatina un po’ tesa. Si avevo da finire l’installazione di tutto il sw del $MegaPCdellaPolizia e altri lavoretti. Ma ecco che sono costretto (per insistenti telefonate) anche a metter mano a un pc fisso della $NotaMarcaCheFaPortatili. Questo è di un $DiplomatoInMateriaLegataAllEdilizia.Il tipo poco avvezzo all’informatica fa danni insieme ai sui compagni di merende. Ovviamente anche se sono 10 anni che non ti cerca ora ti stressa all’infinito xchè ha bisogno il pc subito!!Come tutti i $DiplomatiInMateriaLegataAllEdilizia, ovviamente, non fa mai copie di backup! E non aggiorna mai il sistema!

Il problema è legato al noto .. anzi famigerato sw di $NotaDittaCheLavoraMale.

Che faccio … controllo .. virus … hw … boh? Non capisco.
Ma ecco il danno Evil or Very Mad Evil or Very Mad

Il PC fisso della $NotaMarcaCheFaPortatili senza apparente motivo decide di “auto-ripristinarsi” e parte una sorta di procedura simile a “Fantasma” di “Morton” Razz …. che rasa tutto e ripristina il sistema Sad

Cavolo!!! Ed ora? I dati?

Così metto alla prova la mia nuovissima e scintillante distro x recovery: Trinity 3.3!!
Incredibile … dopo 45′ aveva recuperato da un hd partizionato oltre 800 file Cool

Riavvio M$ Uincrozz ed ecco i file … belli “paciarotti” … ma l’utility ha un brutto vizio .. crea n cartelle per gli m file recuperati .. così c’è tutto ma sparso .. che fare?
Come posso dire a “Finestre” di prendere tutti i file DOC e metterli in Documenti?
Boh?

La domanda è: “Come posso copiare tutti i file con estensione .doc sparsi in 475 directory in una directory presente nella cartella Documenti?”

Dai!!!! Chi mi risponde?

Io vi dico come ho fatto: beh, ho spento il PC e l’ho riavviato con GNU/Linux Smile
Mi sono portato nella directory che contiene tutte le 475 directory e ho, banalmente, dato:
#cp -v $(find ./ -name *.doc) /hda1/…../Documenti/FileWord/

Banale, no? Laughing

Questa voce è stata pubblicata in Pillole di GNU/Linux. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *