Boulder restyle 2010

sottotitolo: ci siamo fatti un culo nero!

Ieri approfittando della pessima giornata (a livello meteo) abbiamo smontato, pulito, lavato e rimontato tutte le prese del Boulder di Valenza! I mitici DiDo e BGT non nuovi a questa iniziativa questa volta sono stati sostenuti dal Micio.

Lavorone. Dalle 10 alle 19 circa. Con noi Stefano e sua mamma, Fabrizio, Massimo e Cristina.

Vai DiDo!!!

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Graphic/Climb Art

ovvero unire l’arte di arrampicare alle arti grafiche …. che?

Sto cercando di tirare fuori qualcosa di buono da alcune vecchie foto …. però … avrei necessità di estrarre del testo da un file PDF che non mi permette il copy&paste, quindi?

$pdftotext file.pdf file.txt

e il testo è servito 😉

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecommerce ….

Tomato, Magento, Zencart ….. Virtuemart …. tutti li sto provando!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sfondo ….

Così tanto per giocare con Gimp 😉

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Tutto nuovo!!

Ecco qui! Subdomain nuovo! Installazione nuova … vecchio admin 😉

Questa è l’ottava release del mio blog. Pillole di saggezza informatica mescolate a elucubrazioni mentali di un alpinista “impestato”.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Virtual Server – atto finale

vmwareSe per caso vi capita di dove cambiare la classe d’indirizzo IP del server allora ricordate che bisogna riconfigurare anche VMWARE!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Shell is Power!!!

Swirl-75-alphaIn un sabato particolarmente terso e “fresco” di fine luglio. Stimolato da un grosso problema di surriscaldamento di hard disk di un server decido di “prendere il toro per le corna” e mettendo da parte, solo per un attimo, le mie velleità alpinistiche, mi metto a studiare seriamente le “macchine virtuali”. Mi son chiesto: “ma possibile! Devo per forza installare una pesante gui su un server per gestire delle virtual machines, che alla fine della fiera sono files?”

Googlando un po’ ho trovato qualche spunto.

La soluzione mi viene fornita dal granitico Debian Lenny. Infatti sembra che l’installazione via tar.gz di Vmware Server non abbia come dipendenze nessuna gui!

Bene. L’installazione alla fine va via bene. Lo sfondo musicale è fornito dai Vanadium. Ora devo solo sperare che l’appliance generata da Vmware Player funzioni anche su Server. Fatto questo non mi resta che spostare tutti i file dello share “samba” su quello nuovo e di avviare il file smb.conf già pronto.

Unica modifica: ora lo share “samba” è in /var.

Primo test …. prestazioni eccellenti. Stabilità garantita da Lenny. Ho persino attivato SMART. Nel BIOS ho modificato le impostazioni di boot: ora il sistema si avvia che col disco usb collegato.

Hack ha solo un significato” – sostiene Agre – “Quello estremamente sottile e profondo di qualcosa che rifiuta ulteriori spiegazioni.

Schermata-105

Prossimamente vedrò di testare Lenny@64 per poter fruttare server con più di 4 GB di RAM.

Shell is Power!!!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Like a true nature's child We were born, born to be wild We can climb so high!!!

Cotto e stracotto dal venerdì (ore 16 … matrimonio a Torino : WallBash : …… Grande Tobia!!! :uahuah: ) sabato parto verso le 14 col mitico Zazza!
Siamo entrambi in discreta forma. Io reduce dalla nord del GranPa e da altre salite (10000 mt di dislivello nei primi 20 gg di luglio!!!). Lui nel sacco ha già messo la Mellano-Perego e la Saluard.

Per l’indomani abbiamo in mente lo sperone Campia sulla ovest dell’Argentera.
Un vione … d’ambiente o trad come si suole dire oggi.
800 metri … grado D … 
Saliamo al Bozano in poco più di un’ora.
Marco come al solito ci accoglie benissimo … mi propone la “tessera fedeltà” .. visto che in meno di due mesi son salito ben 4 volte!

C’è parecchia gente. Bene!
Solito ambientino cordiale e piacevole.
Prima del buio controlliamo bene la parete, le relazioni .. e ci consultiamo anche coi presenti.

Cena e poi nanna.
Sveglia comoda .. ore 5.
Colazione e poi via: sono le 6.
Di solito chi va per la Campia parte prima, ma, parola di Marco: “voi siete veloci”. Mah? Speriamo.
Cmq, fino all’attacco del forcella saliamo in 20′.
Poi il fatto di non avere i ramponi e una sola picca ci rallenta un po’. Inizialmente scaliniamo … poi passo davanti io e tiro su dritto verso la cengia .. per roccia!
Raggiunta la grande cengia partiamo veloci … troppo veloci .. per la cengia “bianca” .. già! Troppo veloci .. la cengia la percorriamo tutta!
Passiamo il Promontoire … il primo sperone .. il secondo della Campia e anche il terzo.
Attacchiamo a destra della Salesi (forse …..) e saliamo.
Saliamo … prima su rocce facili, poi via via più dritte ed esposte. Difficoltà non eccessive .. ma visto che siamo delle bestie .. saliamo e basta.
Roccia a tratti così così … torrioni e lame … una bella arrampicata.
Il tiro più duro penso d’averlo affrontato io … forse un V … forse .. nel punto dove, mi son detto .. “mmmhh .. forse è meglio mettere un qualcosa di buono …” e li ho piantato un chiodo.

Saliamo e saliamo … un po’ troppo forte però .. infatti quando ci rendiamo conto di essere fuori .. ma beh, fuori, forse “fuori quanto noi due” ;) … ad ogni modo quando ci siamo resi conto della minkiata eravamo molto in alto.
Allora cominciamo a guardarci attorno .. “allora .. quello potrebbe essere il Freschfield … quindi .. se tagliamo magari finiamo sulla Sigismondi” .. così facciamo.
Arriviamo a vedere le cordate sulla Sigismondi .. però .. però tra noi e la cresta c’è una fascia di roccia di 200 mt strapiombante e liscia!
Sono le 10.30 … azz .. che fare?
O forziamo verso l’altro … muro rosso … all’apparenza duro .. forse molto duro .. oppure scendiamo!
Io vorrei salire … Claudio non è d’accordo. 
Io non posso dire quando dura potrebbe essere l’uscita… ma ho la sensazione che 150 mt e siamo fuori .. son però sicuro che per scendere sarà eterna.
Claudio teme che sia dura l’uscita .. e sicuramente non si rende ben conto di quando siam saliti.

Ad ogni modo … lui vuole scendere .. è presto … quindi si scende!
Ci metteremo circa 3 ore a scendere lungo lo sperone che abbiamo fatto in salita.
Quasi tutto arrampicando. Faremo solo una doppia sul tiro + duro.

“certo che visto così .. brrr .. è proprio dritto …”

Io e Claudio ci conosciamo da anni e abbiamo una cosa grandiosa in comune: la calma!
Nulla ci smuove. Dobbiamo scendere di 800 mt .. e allora?

Ovviamente raggiunto l’attacco non è finita .. ci sono le cengia e il Forcella, con la sua bella neve ghiacciata!

Passo dopo passo … torniamo al rifugio … Marco rimane stupito: “ehhh .. che ci fai qui?”
“Sai non ci bastava in salita .. così lo abbiamo anche ridisceso” :risata:

Discesa e viaggio li abbiamo passati a discutere … ma dove, come .. che via????
Beh, il viaggio in realtà lo abbiamo passato .. io guidando e Zazza dormendo (come al solito ;)) … verso Alba si desta .. proprio in quell’istante Virgin che ti passa?

Born ti be Wild!!

Claudio!!! Questa è tua!!!
Like a true nature’s child
We were born, born to be wild
We can climb so high


Ma la bestia (in senso buono ovviamente) ha continuato a studiare e questa mattina mi scrive:

Ciao
secondo me abbiamo attaccato il primo lo sperone a destra del 42f poi dpo aver attraversato il ripiano e risalito le rocce sul filo a destra del ripiano ci siamo ricongiunti con l’itinerario 42d seguito sino a quasi a quella cuspide che non abbiamo raggiunto
Abbiamo fatto una via nuova direi
ciao ti telefono nel pomeriggio



Adesso, Chry lo sa, a dire il vero se la cosa è vera o meno non mi frega nulla. Una cosa sola è im
portante: aver vissuto una vera avventura. 
L’alpinismo è avventura. E l’essere salito totalmente “bendati” è stato fantastico!

Claudio!!! Come la nostra invernale a – 37 °C … ricordi????

: Thumbup :

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

"now they call me the breeze ..I keep blowin down the road .. I aint got me nobody .."

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

… per questa volta passo!

1980_Tosa 01.jpg_200992104446_1980_Tosa 01Questo è un po’ il sunto della situazione.
Ieri mattina sento Franz. Mi dice, “..indovina dove andiamo?”
Ed io: “…. venite anche voi sul Neri?”
Proprio così .. che bello senza nemmeno organizzarsi.
Tutto pronto .. attrezzatura .. logistica .. relazioni .. meteo? Ottimo!!!

Ieri sera ora 20. Msg di Franz. Troppo pericoloso. Noi non veniamo. Auguri!
Cosa? Franz e soci che rinunciano? Non ci credo!

Telefono al rifugio.
Il gestore: “ce ne sono 25 cm qui. Da 50 a 80 lassù. Oggi molto vento. Fate voi, ma io non mi ci infilerei la dentro….”

Sento Fashad che bellamente mi dice: “se si stacca ci porta fino in Alessandria .. … andiamo in giornata mercoledì a fare il Couloir Nord della Meyna?”
Poi sento Dave .. che avendo preso ferie non la prende molto bene .. … mi spiace …

Storie di alpinisti … storie di vita …

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento